torre aquileia
Esclusivo e Contemporaneo
Innovazione e riservatezza

[…] Di fronte alla confusione contemporanea, Ferrater propone un’architettura fatta di luminosità e calma, di misura ed eleganza materiale.

Invece di ritirarsi nella giungla della teoria, dichiara il suo impegno ottimista nei confronti della realtà odierna. A differenza di chi invoca una rottura radicale e di chi si affida in modo troppo letterale al passato, Ferrater suggerisce sia meglio innovare ampliando la prima architettura moderna in modo critico e interpretando le caratteristiche generiche d’ogni ambiente. Il suo atteggiamento nei confronti della tecnologia è inventivo, senza essere celebrativo o servile, perché in fondo egli ricerca tecniche in grado di esprimere le idee architettoniche in modo semplice e diretto.

In questa ricerca di un linguaggio genuino, le necessità più umili sono considerate importanti e il pragmatico è visto come una via verso il poetico. La costruzione e la funzione si trasformano mediante un processo d’astrazione.
Gli spazi disegnati per l'uso quotidiano si nobilitano grazie alle proporzioni.
Gli elementi della struttura sono smaterializzati in striature d’ombra e linee vibranti di luce.